giovedì 29 novembre 2012

In cammino verso la I domenica di Avvento (venerdì 30/11)


VENERDI’ 30 novembre
Trova il momento e il luogo giusto per LEGGERE il contributo dei Padri della Chiesa sul Vangelo di domenica prossima.
Inizia e concludi con le preghiere che trovi a p.2

 
Cristo viene in una nube per coprire i misteri celesti

Lo vedi su le nubi. A dire il vero, non penso che Cristo verrà in una nuvolaglia tenebrosa e in una pioggia che dà brividi di freddo – in realtà le nubi si mostrano alla vista, e certo avvolgono il cielo di un’oscurità che fa rabbrividire; e come mai allora ha posto la sua tenda nel sole (Sal 18,6 - Settanta), se la sua venuta sarà tra rovesci di pioggia?
Ma vi sono nubi che velano lo splendore abbacinante del mistero celeste, perché così è necessario, vi sono nubi che si condensano raccogliendo la rugiada della grazia spirituale (cf. Is 45,8). Osserva la nube nell’Antico Testamento (cf. Es 13,21; 33,9): Parlava loro, dice, nella colonna della nube (Sal 98,7) […]. Su queste nubi viene il Cristo, viene su una nube nel Cantico dei Cantici, su una nube serena, rifulgendo della letizia di uno sposo (cf. Ct 3,6. 11), viene anche su una nube leggera avendo preso carne dalla Vergine (cf. Is 19,l): e il profeta lo ha veduto venire dall’oriente, come una nuvola. E giustamente ha chiamato una nube leggera colei che non era appesantita da manchevolezze terrene.

Osserva questa nube, su la quale è sceso lo Spirito Santo e la potenza dell’Altissimo ha gettato la sua ombra (cf. Lc 1,35). Quando, dunque, apparirà il Cristo su le nubi, si batteranno il petto le tribù della terra (Ap 1,7; cf. Zc 12,10); vi è infatti tutto un succedersi di colpe e una catena di peccati, che dev’essere prima infranta dalla venuta di Cristo.
Ambrogio di Milano, Esposizione del vangelo secondo Luca II,77

Nessun commento:

Posta un commento